CORSO CONDUTTORE IMPRESA AGRICOLA-EX CAPO AZIENDA - IAP IN FAD ON-LINE

“Nessuna razza può prosperare fintanto che non impara che c’è altrettanta dignità nel coltivare un campo che nel comporre una poesia”

(Booker T. Washington)

CORSO CONDUTTORE IMPRESA AGRICOLA-EX CAPO AZIENDA – IAP IN FAD ON-LINE

DOPO 56 CORSI CONCLUSI PER UN TOTALE DI 1120 RAGAZZI FORMATI. INIZIA LA 57° EDIZIONE DEL CORSO DI FORMAZIONE IN FAD ONLINE PER CONDUTTORE IMPRESA AGRICOLA “EX CAPO AZIENDA”, IAP NEL SETTORE AGRICOLO, AGRO-ALIMENTARE E FORESTALE AUTORIZZATI DALLA REGIONE SICILIA PSR 2014-2020

INIZIO CORSO IN FAD: OGNI MESE

Il corso è indirizzato alla realizzazione di servizi di formazione, che consentano l’acquisizione delle conoscenze professionali adeguate, rispetto alle specifiche esigenze, che conseguono all’attivazione degli interventi previsti dal Programma di Sviluppo Rurale Regionale.

Il risultato sarà una formazione e/o aggiornamento sulle tematiche tecniche, gestionali, qualitative e ambientali legate allo sviluppo delle aree rurali siciliane.

La finalità sarà quella di fornire, alle figure che ricoprono ruoli di responsabilità all’interno delle imprese agricole, nel contesto rurale siciliano, le necessarie competenze per operare in uno scenario in costante evoluzione rispetto alle competenze possedute.

Profilo del corso

L’ente di formazione organizza il corso per CONDUTTORE IMPRESA AGRICOLA “CAPO AZIENDA”, IAP IN FAD ONLINE è autorizzato dalla Regione Sicilia, Assessorato dell’ istruzione e della formazione professionale.

Il corso è rivolto a soggetti che intendono acquisire la capacità professionale per accedere ai contributi del P.S.R. SICILIA.

È importante che il soggetto sia in possesso dell’attestato al momento della presentazione del progetto per il finanziamento affinché gli vengano attribuito 6 punti in graduatoria.

Il corso è erogato in modalità online (FAD – formazione a distanza), ossia frequentabile “da casa, dal cellulare e tablet” con un collegamento ad internet.

Alla fine verrà rilasciato l’attestato di qualifica professionale di “CONDUTTORE IMPRESA AGRICOLA“ valido ai sensi della normativa vigente.

L’attestato è spendibile sul tutto il territorio nazionale ed europeo.

Durata del corso

Il corso ha la durata di 200 ore suddivise in:

  • 170 ore fad/on-line;
  • 10 ore lezione frontale;
  • 20 ore stage in azienda.

E’ possibile assentarsi complessivamente per 40 ore (20%).

Programma del corso:

Modulo 1: 

Informatica e nuove tecnologie dell’Informatica e della Comunicazione ICT (10 ore):

  • Autoapprendimento – Formazione aperta (OpenLearnig) – Formazione aperta a distanza (OpenDistanceLearning) – Formazione Flessibile (FlexibileLearning) – Formazione in rete (Online-Education) Computer Based Training (CBT) – Web Based Training (WBT) – E-Learning – Informatica e calcolatori – Componenti di un Personal Computer – Il Software – Sistema Operativo – Applicativi – Linguaggio di Programmazione – Le Reti – Internet – Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione – Informatica – Telecomunicazioni – Tecnologie analogiche – Tecnologie digitali – Digitalizzazione Elementi di progettazione, conservazione e gestione delle informazioni – La strutturazione dei contenuti – Manipolazione dei dati (conversione, immagazzinamento, protezione, trasmissione e recupero sicuro) – Applicazioni software e ai componenti hardware – Architetture telematiche – Servizi integrati per la convergenza di informatica – I nuovi metodi di trasmissione dell’informazione – L’indipendenza tra tecnologie e conservazione a lungo termine delle risorse digitali – Oggetti multimediali on line (Wiki, blog, Learning Object) – Metalinguaggi e tools online – La rete di telecomunicazione – L’architettura aperta – La multimedialità.

Modulo 2:

Gestione Aziendale (20 ore):

  • Il finanziamento e il capitale di rischio – L’impiego e investimento di mezzi monetari in fattori produttivi – I fattori della produzione (materiali e immateriali) – Il ciclo produttivo singolo e la trasformazione in più cicli produttivi – I costi d’acquisto (pagamento in contanti) – I debiti di funzionamento (pagamento a dilazione) – La trasformazione e l’utilizzo dei fattori per ottenimento dei prodotti (fase interna all’azienda) – I fattori produttivi e la loro utilità per il prodotto – Il costo di utilizzo – I fattori e fecondità semplice – I fattori a fecondità ripetuta – Realizzo, vendita dei prodotti e ritorno in forma monetaria degli investimenti (o disinvestimento) – I ricavi di vendita – Le fasi della gestione: costituzione, gestione dell’azienda, cessazione.

Modulo 3:

Contabilità Agraria (15 ore):

  • Introduzione – I documenti della compravendita – D.D.T., fattura, scontrino fiscale – Titoli di credito – Riparti – Elementi di matematica finanziaria – Inventari – Il sistema fiscale – La determinazione del reddito – Contenuti e scopi del bilancio – Nozioni fondamentali sul sistema adottato – Fiscalità – Regime IVA.

Modulo 4:

Legislazione fiscale, tributaria, diritto agrario e normativa sui rifiuti agricoli (15 ore):

  • Cenni di Diritto Agrario – Fonti del Diritto Agrario – IVA in Agricoltura – Rifiuti – Concetti base – Classificazione dei rifiuti – Tracciabilità dei Rifiuti – Formulario dei Rifiuti.

Modulo 5:

Informazione sul P.S.R. e sulle provvidenze regionali, nazionali e comunitarie a favore dell’Agricoltura (15 ore):

  • La Politica Agricola Comunitaria – La riforma MacSharry del 1992 – Agenda 2000: i nuovi obiettivi della PAC – Agenda 2000: i nuovi strumenti della PAC – Consiglio Europeo Bruxelles (ottobre 2002) – La riforma Fischler – Regime dei pagamenti diretti – La PAC verso il 2020 – Greening – Sicilia: Programma di Sviluppo Rurale – PSR 2014-2020.

Modulo 6:

Gestione sostenibile delle risorse naturali con particolare riferimento ai requisiti delle condizionalità e alla necessità di promuovere l’agricoltura a basso impatto ambientale (10 ore):

  • Ambiente – Inquinamento – Fenomeni di inquinamento – Politiche Ambientali – Evoluzione Politiche Ambientali Internazionali – Sviluppo sostenibile – II Vertice ONU su Ambiente e Sviluppo (1992) – Conferenza Europea sulle Città Sostenibili (1994) – conferenza CP03 della Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (1997) – Dichiarazione Universale sulla Diversità Culturale (2001) – Agenda 21 – Adozioni e metodi di produzione compatibili con la conversazione e la protezione dello spazio naturale, principi dello sviluppo sostenibile – Ecologia – L’Agroecosistema – La Zootecnia biologica – Regolamento (CE) 1782/2003.

Modulo 7:

Quantità dei prodotti e sicurezza alimentare (10 ore):

  • La direttiva del Consiglio 89/397/CEE – Attività di controllo ufficiale sui prodotti alimentari – Accertamenti completi sul prodotto – Organi di controllo istituzionali e Ministeri competenti – gli attori del controllo ufficiale – IL REGOLAMENTO CE 2073/2005 e successive modifiche e integrazioni – CASI PARTICOLARI: integratori alimentari, additivi alimentari e alimenti irradiati – Campionamento e laboratori di analisi – Caratterizzazione dei moduli di analisi – Cenni alla norma UNI ISO/IEC17025 – Marchi comunitari di qualità – La Denominazione di Origine Protetta (D.O.P.) – L’Indicazione Geografica Protetta (I.G.P.) – La Specialità Tradizionale Garantita (S.T.G.) – Prodotti dell’Agricoltura Biologica – Tracciabilità e Rintracciabilità.

Modulo 8:

Sviluppo di relazioni di filiera nei settori Agricolo, Forestale ed Alimentare (10 ore):

  • Scenari evolutivi del settore agricolo, agro-alimentare e forestale – La filiera agricola, agroalimentare e forestale: scenario di riferimento e prospettive di crescita – Strumenti innovativi di promozione e valorizzazione delle produzioni tipiche – Il settore agroalimentare: livello di incidenza rispetto agli altri settori e caratteristiche distintive – Vincoli e opportunità: come tutelare la salute dei consumatori e valorizzare i prodotti marchio – Salvaguardia del territorio e dell’ambiente rurale e integrazione dell’agricoltura e delle foreste con i sistemi economici territoriali – La sostenibilità ambientale – La salvaguardia e lo sviluppo dell’ambiente – La sicurezza alimentare, la tutela del consumatore ed il benessere animale orientati alla qualità ed alla tipicità delle produzioni – Miglioramento della capacità concorrenziale delle imprese agroalimentari – Collegare ed integrare il settore forestale e settore agricolo – La difesa e l’incremento del patrimonio boschivo con gli interessi economici dell’intera filiera.

Modulo 9:

Produzione e utilizzo di fonti di energia alternativa (10 ore):

  • Concetti di sostenibilità e fonti energetiche – Fonti energetiche primarie e derivate – Classificazione delle fonti energetiche rinnovabili in base alla legislazione vigente – Fonti energetiche rinnovabili: fonte solare per conversione termica e fonte solare per conversione fotovoltaica, foto eolica, fonte idraulica, biomasse e biogas e biogas solare – Sostenibilità ambientale – Normative di riferimento – Politiche energetiche nazionali, europee e mondiali per la promozione dell’utilizzo di energia rinnovabile in azienda – Canali di funzionamento per l’adozione di sistemi di energia rinnovabile in azienda – Effetti economici nell’utilizzo delle rinnovabili.

Modulo 10: 

Vigilanza e prevenzione degli incendi boschivi (10 ore):

  • Gli incendi – Il rischio incendi boschivi – Evoluzione normativa – Legge quadro in materia di incendi boschivi – Piano regionale antincendi  – Linee guida.

Modulo 11:

Aspetti inerenti la Sicurezza sul Lavoro (15 ore):

  • I rischi – Classificazione dei rischi – I soggetti interessati – Obblighi – D.Lgs. 81/2008 Struttura generale – D.Lgs. 81/2008 Misure generali di tutela – D.Lgs. 81/2008 La sicurezza elettrica.

 Modulo 12:

Commercializzazione dei prodotti agroalimentari (15 ore):

  • Richiami di teoria economica – Caratteristiche dei mercati agricoli – Consorzi agrari, enti speciali – Cooperative di trasformazione e di commercializzazione – Associazioni di produttori – Forme di integrazione – Ciclo di vita dei prodotti – Distribuzione e reti di vendita – Canali di distribuzione – E-commerce – Vendita diretta – Marketing – Logistica.

Modulo 13:

Customer Satisfaction (10 ore):

  • Il ciclo di vita del marketing – Il marketing d’acquisto – Le attività di procurement manager – L’analisi degli elementi esterni all’azienda – La pianificazione delle politiche e delle strategie di approvvigionamento – La realizzazione delle attività operative – I diritti e doveri del fornitore – I diritti e doveri del cliente – Elementi di Customer Care e Customer Satisfaction – I vantaggi di una migliore gestione del rapporto con il cliente e con il fornitore – I ruoli e le competenze di ciascun attore (cliente e fornitore) – La relazione efficace tra cliente e fornitore.

Modulo 14:

Marketing per il Settore Agroalimentare (15 ore):

  • La comunicazione d’impresa – Le aree della comunicazione d’impresa – La comunicazione istituzionale – Il marketing – Marca e pubblicità – Gli strumenti della promozione – La pianificazione di un piano di comunicazione – La gestione della crisi – Le nuove tecnologie – Multimedialità e Internet – L’impresa in rete: strategie di vendita e normative di riferimento.

PROVA FINALE DI VERIFICA DELL’APPRENDIMENTO.

Requisiti di ingresso

  • DOMANDA ISCRIZIONE COMPILATA E FIRMATA
  • FOTOCOPIA CARTA D’IDENTITÀ FRONTE E RETRO
  • FOTOCOPIA CODICE FISCALE FRONTE E RETRO

SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO (D.LGS. 81/2008)

“La vita è un processo di conoscenza. Vivere è imparare”

(K. Lorenz)

CORSI DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO (D.LGS. 81/2008)

La Formazione rappresenta un valido strumento di tutela della salute e sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro. L’adempimento è obbligatorio per il Datore di Lavoro che svolge direttamente il ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, ai sensi dell’art. 34 comma 2 e 3 del D.Lgs. n.81/2008.

Il Testo Unico sulla Sicurezza nasce con l’obiettivo di azzerare o, comunque, minimizzare i rischi per la salute e sicurezza sul lavoro connessi all’attività di impresa, attraverso un’azione continua, sistemica e non episodica del Datore di Lavoro e del Servizio di Prevenzione e Protezione.

L’orientamento al “procedimento” dell’obbligo di sicurezza rappresenta un punto fermo nell’impianto normativo del D.Lgs. n. 81/2008 e comporta il coinvolgimento di tutti i soggetti inseriti, a vario titolo, nella compagine aziendale, primo fra tutti lo stesso Datore di Lavoro.

TUTELA DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

  • RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA
  • DATORE DI LAVORO RSPP (RISCHIO BASSO)
  • DATORE DI LAVORO RSPP (RISCHIO MEDIO)
  • DATORE DI LAVORO RSPP (RISCHIO ALTO)
  • ADDETTO PRIMO SOCCORSO (GRUPPO A)
  • ADDETTO PRIMO SOCCORSO (GRUPPO B-C)
  • ADDETTO ANTINCENDIO E GESTIONE EMERGENZE (RISCHIO BASSO)
  • ADDETTO ANTINCENDIO E GESTIONE EMERGENZE (RISCHIO MEDIO)
  • FORMAZIONE PER DIRIGENTI
  • FORMAZIONE PER I LAVORATORI (RISCHIO BASSO)
  • FORMAZIONE PER I LAVORATORI (RISCHIO MEDIO)
  • FORMAZIONE PER I LAVORATORI (RISCHIO ALTO)
  • FORMAZIONE PER PREPOSTI
  • CORSO OPERATIVO RISCHIO AMIANTO
  • CORSO ADDETTI AI LAVORI ELETTRICI PES-PAV
  • AGGIORNAMENTO DATORE DI LAVORO RSPP (RISCHIO BASSO)
  • AGGIORNAMENTO DATORE DI LAVORO RSPP (RISCHIO MEDIO)
  • AGGIORNAMENTO DATORE DI LAVORO RSPP (RISCHIO ALTO)
  • AGGIORNAMENTO ADDETTO PRIMO SOCCORSO (GRUPPO A)
  • AGGIORNAMENTO ADDETTO PRIMO SOCCORSO (GRUPPO B-C)
  • AGGIORNAMENTO ADDETTO ANTINCENDIO E GESTIONE EMERGENZE (RISCHIO BASSO)
  • AGGIORNAMENTO ADDETTO ANTINCENDIO E GESTIONE EMERGENZE (RISCHIO MEDIO)
  • ADDETTO/PREPOSTO AL MONTAGGIO, SMONTAGGIO E TRASFORMAZIONE DI PONTEGGI
  • AGGIORNAMENTO ADDETTO/PREPOSTO AL MONTAGGIO, SMONTAGGIO E TRASFORMAZIONE DI PONTEGGI
  • AGGIORNAMENTO RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA
  • OPERATORE ADDETTO ALLA SEGNALETICA STRADALE
  • PREPOSTO ADDETTO SEGNALETICA STRADALE
  • COORDINATORE IN FASE DI PROGETTAZIONE E DI ESECUZIONE DEI LAVORI
  • AGGIORNAMENTO COORDINATORE IN FASE DI PROGETTAZIONE E DI ESECUZIONE DEI LAVORI
  • SPAZI CONFINATI E AMBIENTI SOSPETTI DI INQUINAMENTO

CONDUZIONE MEZZI MECCANICI

  • ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI
  • ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI GRU PER AUTOCARRO
  • ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI CARRELLI ELEVATORI SEMOVENTI CON CONDUCENTE A BORDO
  • ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI GRU MOBILI
  • ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI TRATTORI AGRICOLI E FORESTALI A RUOTE
  • ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI TRATTORI AGRICOLI E FORESTALI A CINGOLI
  • ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI ESCAVATORI IDRAULICI
  • ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI ESCAVATORI A FUNE
  • ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI CARICATORI FRONTALI
  • ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI TERNE
  • ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI AUTORIBALTABILI A CINGOLI
  • ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI POMPE PER CALCESTRUZZO